Agorà

Agorà 

LA MAGGIORANZA VINCE... SEMPRE !

21:36, 2/12/2012  ..  0 commenti  ..  Link


Consiglio comunale di Acquedolci, mercoledì 28 novembre 2012.

Si assiste all'ennesima prova di forza da parte della maggioranza consiliare, o sarebbe meglio dire da parte del Sindaco Gallo.

Infatti nel bel mezzo della discussione sulla proposta di modifica del piano regolatore cimiteriale, dopo un articolato intervento del consigliere della minoranza Salvatore Scaffidi Fonti, il Sindaco interveniva “ordinando” che cessassero gli interventi da parte dei consiglieri della maggioranza e che si votasse approvando subito la delibera proposta dalla maggioranza.

Ma facciamo un passo indietro: Nel corso del consiglio comunale straordinario del 18 ottobre scorso, una mozione presentata dal consigliere Scaffidi, sullo stesso argomento, veniva bocciata con la motivazione, erano le parole del capogruppo della maggioranza, che la stessa “ doveva essere proposta dalla maggioranza...”

Adesso l'epilogo: La maggioranza porta a compimento la sua strategia. La proposta di modifica viene portata in consiglio, inizia la discussione: interviene il consigliere Scaffidi il quale con un circonstanziato quanto documentato intervento, con l'ausilio anche di planimetrie e foto,  mette in evidenza il grave danno che si  arrecherebbe al cimitero dal punto di vista urbanistico-architettonico, se si approvasse la proposta della maggioranza.

 E non solo, lo stesso poneva in evidenza anche che la rappresentazione sul progetto predisposta dall'ufficio tecnico, non corrispondeva alla realtà effettiva, in quanto le sopraelevazioni previste avrebbero avuto conseguenze anche sulla superficie diminuendo considerevolmente gli spazi residui dei viali, stravolgendo la simmetria dei volumi e degli spazi, arrecando grave danno all'assetto complessiovo del cimitero. Aggiungeva poi che a suo modesto avviso, la stessa variante doveva preventivamente munirsi di nulla osta da parte degli organi competenti atti ad escludere la sussistenza di interesse artistico, storico, archeologico o etnoantropologico su cappelle o monumentini esistenti. Lo stesso invitava l'intero consiglio a rivedere la propria posizione e a riconsiderare la mozione presentata a suo tempo e bocciata in maniera aprioristica.

Anzi a dimostrazione dello spirito di collaborazione che dovrebbe contraddistinguere un consiglio comunale, evidenziava che nella sua proposta, (bocciata dalla maggioranza), vi era stata una svista e che invece riteneva giusto l'intervento in un settore cimiteriale, -come indicato nella proposta della maggioranza-, che nella sua mozione presentata ad ottobre non aveva incluso.

Ma la proposta era ormai “blindata”, non si accettavano né repliche né consigli, anche se gli stessi erano corroborati da evidenze oggettive e da una logica stringente.

E la dimostrazione che tutto era ormai deciso, come ho detto all'inizio, l'ha data lo stesso Sindaco con il suo intervento, come spesso accade, nella più benevola delle ipotesi, "irrituale", se non addirittura contrario al regolamento sul funzionamento del consiglio comunale, comunque irriguardoso nei confronti di un organo collegiale.

Lo stesso ordinava infatti di cessare le discussioni ed approvare subito la proposta  dichiarandola immeditamente esecutiva.

Come dire: Quel che fatto è fatto e non si accettano repliche!

Evviva la democrazia!

Ma è giusto che su scelte così importanti non si accettino i suggerimenti di una parte politica e si decida a colpi di maggioranza ?

Giuseppe Scaffidi Fonti


 






A PROPOSITO DI SPRECHI...

22:28, 4/11/2012  ..  0 commenti  ..  Link
Ecco uno dei tanti esempi di gestione clientelare delle risorse pubbliche.
In un momento di grave crisi economica, nel quale si impongono nuove tasse ai cittadini:
(vedi recente aumento dell'aliquota IMU); si imporrebbe una coerenza nei comportamenti delle persone deputate alla gestione della cosa pubblica...
Occorrerebbe cioè, a mio modesto avviso, una gestione  da "bonus pater familias", che imporrebbe una oculata gestione delle risorse, non solo dal lato delle entrate, cercando di non aumentare ulteriormente la già elevata pressione fiscale nei confronti del cittadino-utente, ma ancor più  dal lato della spesa, evitando cioè le spese superflue, se non addirittura inutili.
Ma il brutto vizio, populistico e retorico, nel miglior stile berlusconiano, di cercare di acquisire consenso con ogni mezzo (lecito ed illecito), è ancora lontano dall'essere debellato.
Quello che quì propongo è soltanto l'ultimo esempio in ordine di tempo, accaduto nella nostra piccola realtà.
E l'opportunità mi viene data da una un'interrogazione presentata nei giorni scorsi, dal consigliere di minoranza Scaffidi Fonti Salvatore, che quì sottopongo alla Vostra attenzione:
 
 

Il sottoscritto Scaffidi Fonti Salvatore, consigliere comunale appartenente al gruppo consiliare “Acquedolci nel cuore”,  premesso che:

  • Le misure fitosanitarie per il controllo e l'eradicazione del “Punteruolo Rosso della palma” (Rhynchophorus ferruguneus), sono disciplinate dal Decreto dell'Assessore per l'Agricoltura e le Foreste, oggi Assessore per le risorse Agricole ed Alimentari, del 06/03/2007 n. 12547 e dal Decreto del Ministero delle Politiche Agricole alimentari e Forestali del 07/02/2011;

  • Con D.D.G. n. 1984 del 01/07/2011 del Dipartimento degli Interventi Strutturali – Servizio 5 Fitosaniatario Regionale, sono state confermate le misure ufficiali previste dal piano di azione regionale di cui al Decreto Assessoriale del 07/01/2011 pubblicato sulla GURS n. 6 del 04/02/2011, e sono state approvate le misure fitosanitarie riportate nel piano d'azione di cui all'allegato B dello stesso D.D.G.;

  • l'allegato B al sopra citato D.D.G: prevede, tra l'altro, le misure ufficiali da adottare nelle aree di nuova infestazione;

  • Nel mese di aprile 2012, il servizio fitosanitario regionale ha accertato la presenza nel territorio del Comune di Acquedolci del punteruolo rosso e che pertanto, lo stesso territorio, da zona “cuscinetto” è classificata zona di “nuova infestazione”;

  • Con nota Prot. 1448 del 03/04/2012 dello stesso servizio fitosanitario, codesto Comune è stato invitato a provvedere urgentemente ad adottare le misure fitosanitarie previste nel “Piano d'azione regionale per il contenimento e l'eradicazione del punteruolo rosso in zone delimitare” (v. D.A. Del 07/01/2011);

    considerato che

  • Con ordinanza Sindacale n. 86 del 17/08/2012 è stato dato incarico all'U.T.C. di “individuare idonea professionalità che possa effettuare gli accertamenti e le verifiche di rito comprese le indicazioni ed il vademecum per la tutela della specie arborea in questione”;

  • Con determinazione n. 106 del 27/08/2012 dell'UTC è stato individuato ed affidato l'incarico al Dottor F.le Eugenio Allegra di “mappatura, identificazione e screening stato fitosanitario delle piante presenti negli spazi pubblici comunali ed identificazione degli interventi

Per quanto sopra premesso e considerato, si chiede di conoscere:

  1. quali sono stati i motivi che hanno indotto l'amministrazione, a non provvedere ad adottare, gia dal mese di aprile 2012, le misure fitosanitarie previste dal Piano d'azione regionale , ritenendo che tale inerzia ha certamente contribuito ad accentuare l'infestazione, con conseguente totale moria delle paleme ubicate nelle aree comunali;

  2. quali sono stati i motivi e l'utilità, tra l'altro in periodo di grave crisi finanziaria che attraversa il comune di Acquedolci, di dare incarico ad un libero professionista per effettuare studi già ufficilamente effettuati e catalogati da parte del servizio fitosaniatario regionale.

Il sottoscritto CHIEDE che la presente interrogazione sia posta all'o.d.g. del prossimo consiglio comunale.

Acquedolci, lì 26/10/2012                         Con osservanza

                                                           Scaffidi Fonti Salvatore

 

 

Ogni ulteriore commento è superfluo.

 Mi riservo di effettuare un monitoraggio delle ulteriori spese sin quì fatte da codesta Amministrazione.

                                                             Giuseppe Scaffidi Fonti

 

 





DI MALE...IN PEGGIO

12:29, 3/11/2012  ..  0 commenti  ..  Link

Ricevo dall'amico Diego Scaffidi, un commento relativo ad un provvedimento preso nell'ultimo consiglio Comunale del comune di Acquedolci, che condivido pienamente:

 

DI MALE... IN PEGGIO!!!

Un'altra stangata in arrivo dall'amministrazione Gallo.


È stato approvato nel Consiglio Comunale del 29/10/2012, dalla maggioranza che sostiene il Sindaco Gallo, l’aumento dell’IMU sulla seconda casa.


Il gruppo di opposizione, votando contro questo aumento, ha aspramente criticato la scelta operata dalla suddetta amministrazione che non fa altro che rincarare ulteriormente la già pesante pressione fiscale esasperando i cittadini di Acquedolci con l’incapacità, gli sprechi e le spese scellerate di un gruppo di governo che naviga «a vista», senza idee e senza programmi.

Gli stessi consiglieri di opposizione, nell’acceso dibattito, hanno ricordato come già la precedente amministrazione guidata sempre dallo stesso Sindaco, avesse introdotto per la prima volta nella storia del comune di Acquedolci una nuova tassa, l’addizionale IRPEF, applicandone, per giunta, l’aliquota massima consentita dalla legge.
Una imposta che, a tutt’oggi, grava pesantemente sui redditi dei cittadini.


Riteniamo fortemente ingiusto - hanno ribadito con forza i consiglieri di opposizione - questo inasprimento della pressione fiscale anche sulle seconde case, che in massima parte sono frutto di sacrifici di tanti buoni padri di famiglia che con il proprio lavoro ed i risparmi di una vita sperano di poter lasciare un tetto ai propri figli ed invece si vedono costretti a pagare tasse inique!”.


E qui emerge l’ingiustizia più becera: mentre si continuano a chiedere ai cittadini grossi sacrifici, colpendo inesorabilmente gli onesti e portando le famiglie sull’orlo di un collasso economico, c’è chi, nella più spregiudicata indifferenza, NON RINUNCIA AI PRIVILEGI DELLA POLITICA.


Infatti, il noto gruppo di maggioranza ha respinto per l’ennesima volta l’appello dei consiglieri di opposizione di rinunciare all’indennità di carica per condividere, in un momento di così profonda crisi, i sacrifici imposti ai propri concittadini.


La redazione

Fonte: www.acquedolcionline.com



LA PROPOSTA E' BUONA, MA...

01:40, 18/10/2012  ..  1 commenti  ..  Link

Consiglio comunale in seduta straordinaria convocato per le ore 19,00 di oggi, 18 ottobre 2012, tra i punti all'ordine del giorno una proposta di variante al piano regolatore cimiteriale presentata dal gruppo di minoranza.

In buona sostanza, la proposta consisteva nel dare l'autorizzazione ai proprietari di monumentini cimiteriali di poter sopraelevare il fabbricato in modo da dare la possibilità di incrementare i posti disponibili senza stravolgere l'assetto urbanistico complessivo.

Una buona proposta, ma con una sola pecca: quella di non provenire dal gruppo di maggioranza...

Infatti quando si è iniziato a trattare l'argomento, il capogruppo di maggioranza ha chiesto al gruppo di minoranza di ritirare la mozione presentata in quanto la stessa proposta doveva essere presentata dalla maggioranza.

Vi sembrerà paradossale ma le cose stanno proprio così...

Il desiderio di attribuirsi ad ogni costo la primogenitura dell'idea era così forte che si è perfino tentato di attribuirsene la paternità con maldestri tentativi di utilizzazione di canali extra-istituzionali, con interviste rilasciate a blog compiacenti.

Ma allorquando nella sede deputata allo svolgimento della vita politico-amministrativa veniva chiamato in causa l'assessore al ramo, questi ha letteralmente ignorato l'invito ad illustrare la proposta di cui si vantava nei blog summenzionati.

Risultato: Invece di approvare la mozione della minoranza, magari integrandola con osservazioni ritenute migliorative, e quindi portare avanti una proposta condivisa, dando così un concreto esempio di rispetto democratico, si è preferito bocciarla.

E' come dire: La proposta era buona, anzi ottima... Ma dato che non è stata fatta da noi maggioranza è meglio bocciarla, considerato il fatto che non è una cosa di cui ci possiamo "vantare" con l'opinione pubblica.

Purtroppo assistiamo ancora a questo tipo di vecchia, deleteria politica, che non è certamente orientata al bene comune ma solo al proprio tornaconto personale.

                                                                       Giuseppe Scaffidi Fonti

 

 



A PROPOSITO DI IMU...

01:35, 12/06/2012  ..  0 commenti  ..  Link

Consiglio Comunale vivace quello che si è visto ad Acquedolci ieri sera.

A renderlo " frizzante " una mozione presentata dal gruppo di minoranza Acquedolci nel Cuore, con la quale si proponeva di ridurre di due punti l'aliquota IMU sulla prima casa, portandola dallo 0,4% al 0,2% e di tre punti quella sulla seconda casa portandola dallo 0,76% al 0,46%.

Ma l'Amministrazione comunale, per bocca prima del Sindaco e poi dell'assessore al bilancio ha risposto picche a tale richiesta bocciando la mozione.

La motivazione addotta per tale diniego, in buona sostanza è la seguente: " Se prima non si verificano le entrate derivanti dal pagamento dell'acconto di giugno non si può deliberare una riduzione, in quanto si rischierebbe di non poter dare servizi e nemmeno pagare gli stipendi agli impiegati..."

A nulla sono valse le argomentazioni dei presentatori della mozione per motivare la richiesta a fronte della grave crisi economica che attraversa il nostro Paese e della pressione fiscale che ha ormai raggiunto livelli non più tollerabili.

Quanti speravano nella possibilità che il Comune si avvalesse della facoltà di ridurre l'aliquota di prelievo sfruttando la possibilità offerta dalla stessa legge istitutiva rimarranno delusi.

A quanto pare di ridurre l'IMU non se ne parla.

Tanto che hanno bocciato in malo modo la mozione presentata dalla minoranza.

Giuseppe Scaffidi Fonti

 

 

 



{ Last Page }   { Page 1 of 2 }   { Next Page }

La mia foto

Home
Il mio profilo
Archivi
Amici
Album fotografico

Links


Categorie


Contenuti recenti

LA MAGGIORANZA VINCE... SEMPRE !
A PROPOSITO DI SPRECHI...
DI MALE...IN PEGGIO
LA PROPOSTA E' BUONA, MA...
A PROPOSITO DI IMU...

Friends

uprufissuri

Statistiche